Repubblica Popolare di Milano. Made in Russia.

Autore: La Scarpetta Nera/Black Slipper
I cecisti russi, così detti «tovarisci» sono famosi per la loro «imprevedibilità», dicendo che sono sempre insidiosi, ecc. Almeno, si mostrano come tali nei libri e nei film per russi ignoranti, «accidentalmente» dimenticando che le loro brillanti tecniche sono solo un modello del libro del KGB, che usano 1000 e 1 volta di seguito.

I cecisti russi non hanno mai capito che le loro tecniche sono qualcosa di simile a una stampa da tabloid a basso costo, che può essere letta anche dai normali civili, per non parlare di coloro che sono obbligati a prevedere le azioni dei servizi di sicurezza della Federazione Russa. E ora lo dimostrerò con esempi chiari.

In generale, negli ultimi dieci anni, la Russia ha usato una «tecnica» come la teoria del caos controllato, di cui il direttore del Servizio federale di sicurezza della Russia Bortnikov ha anche scritto un articolo. Ma il caos… Il caos, i cecisti preparano alla vecchia e semplice maniera. Sul territorio del Paese avversario, dove c’è una continua russofobia e non si vuole imparare la lingua russa o ballare al suono della marcia del Cremlino, i servizi speciali della Federazione Russa trovano 2-3 città e regioni che competono tra loro.

Vi farò alcuni esempi. In Spagna è Madrid, la capitale e la Catalogna, in Russia è Mosca e San Pietroburgo, la capitale e capitale culturale, in Ucraina è Kiev e Donetsk. Penso che il senso generale sia chiaro e comprensibile a chi il KGB russo sosterrà. Bene, e poi, tutto è come in un disco crivellato: una città sottovalutata, la cosiddetta seconda capitale, inizia improvvisamente a prendere una posa insolente, dicendo «diamo da mangiare a tutta la Spagna (Catalogna)» e sono in movimento i lumpen che urlano sull’indipendenza della regione. Questo è stato fatto in Ucraina, Moldavia, Spagna e Georgia. E poi è ancora più facile: i cosiddetti separatisti, da qualche parte, si procurano le armi, la Russia non ha certo nulla a che fare con questo, ma sul territorio di un Paese straniero scoppia la guerra e stranamente tra i comandanti si vede la presenza di individui «con una singolare deformazione della mascella russa».

Allo stesso modo, la Russia vuole accendere l’Italia per farla esplodere, assolutamente lo stesso schema. I «tovarischi» cecisti dei servizi speciali della Federazione Russa non inventano nulla di nuovo e agiscono secondo il vecchio schema collaudato. Tuttavia, i russi sono abituati a pensare che «nessuno capirà mai i loro piani», ed è per questo che, ora descriverò con calma come possono accadere gli eventi in Italia.

Così, in Italia, il separatismo alla russa e la guerra possono essere fatti solo in caso di scontro, per esempio, tra Roma e Milano o tra Roma e Napoli.

  Milano — la seconda città più grande d’Italia, è considerata la capitale finanziaria ed economica del Paese e una delle capitali mondiali della moda, e la moda, non è quello che tutti pensano (per alcuni è un brutto maglione leopardato e gli stessi stupidi leggings), la moda — è un’esclusiva assoluta, la moda — sono i suoi creatori, che è uguale ai grandi soldi. C’è una borsa valori a Milano, se qualcuno non lo sapesse.

Napoli è il cosiddetto Paese nel Paese, l’analogo di Odessa con il proprio dialetto, che è più simile a una lingua a parte, con un particolare senso dell’umorismo, con la sua cultura e i suoi usanze. È una città portuale che ha perso la sua borsa valori, che è stata fusa con le borse di altre città in un’unica borsa nazionale italiana, che in realtà significa la borsa di Milano.

Guardiamo la mappa dell’Italia e dove si trovano, queste oasi di futuro separatismo.

Repubblica Popolare di Milano. Made in Russia.

Hmm. Strana coincidenza — l’epidemia di virus in Italia si è verificata in Lombardia, e questa la regione di Milano. E’ anche una coincidenza che i russi, con i loro cosiddetti aiuti umanitari, siano entrati proprio in Lombardia come dei serpenti. Ebbene, e per chi non lo sapesse, spiegherò una coincidenza ancora più semplice: è in Lombardia che la tesi, che è stata perfettamente lanciata nel Donbass, «sotto le spoglie del 20%-22% del PIL Italiano, e quindi la Lombardia, cioè il Donbass, alimenta l’Ucraina» entrerà perfettamente in gioco. Noi in Ucraina abbiamo visto come funziona e come viene fatto il lavaggio del cervello ai cosiddetti breadwinners.

Repubblica Popolare di Milano. Made in Russia.

Napoli si adatta anche alla capitale del separatismo, ma non credo che la Russia verrà qui. La ragione — troppi soldi in gioco, i napoletani non accettano categoricamente le regole altrui e nonostante siano insoddisfatti di molte cose, lo status di porto pirata non è interessante per loro, è una perdita per tutti i residenti della regione, e le fabbriche di contraffazione di marca sono sufficienti.

In conclusione, non sarò affatto sorpresa quando a Milano o nella regione Lombardia comincerà la protesta per il ritiro dell’Italia dall’Unione Europea o la tesi che la Lombardia nutre tutta l’Italia. Noi ucraini l’abbiamo già superato e abbiamo visto come funziona.

Un’ultima cosa. Ricordo che fino all’ultimo momento i media italiani e russi hanno «sbagliato» a specificare il numero reale di aerei militari della Federazione Russa, indicando 9 o 15 aerei che hanno volato verso il paese di Dante, Garibaldi e Donatello. Un bel ciao ai servizi speciali italiani.

Baci

  Пысы: Если ты устал воевать за миллионы пушилина и не хочешь быть мясом для русских, пиши на почту — [email protected] , будем думать как тебя вытянуть из жопы.

  P.S.: Наш сайт абсолютно волонтерский, гранты не грызём, дотаций из бюджета не получаем. У кого есть возможность поучаствовать в развитии проекта, будем признательны.

  Рабов вышлем по почте

  5375 4141 1364 0162

  Остальные реквизиты в меню сайта.

  Всем спасибо за участие в развитии

Читать больше >

Repubblica Popolare di Milano. Made in Russia.