In cambio di cosa vogliono scambiare le vite degli italiani?

Autore: Scarpetta Nera/Black Slipper

  Così, è successo, l’Italia ha aperto le frontiere dell’area Schengen al turismo. Ma ho anche letto che l’Italia ha intenzione di aprire le frontiere ai turisti russi. Dire che sono rimasta sorpresa da questa notizia è come non dire nulla. Posso spiegare il perché.

 Partiamo dal fatto che la gioia dei russi dall’apertura del confine da parte dell’Italia per i turisti russi è la voglia di mantenere una buona faccia in un gioco cattivo, di far passare l’illusione. Perché? E ‘semplice — il riposo medio settimanale, o un pacchetto vacanze in Italia, in un albergo a tre stelle, in prima linea costiera, quella amatissima dai russi costerà più di 1000 euro, e lo stipendio ufficiale di più della metà dei russi è inferiore a 12.130 mila rubli o 156,66 euro al mese.

 Allora chi andrà in Italia: felici fino a sbavare, i comuni russi con un salario minimo di 156,66 euro? Non capisco cosa provoca cosi tanta gioia ai russi comuni, per i quali il salario minimo Italiano di 950 euro o 9 euro all’ora è un sogno irrealizzabile. Il 99% dei russi ha visto l’Italia solo come un’iscrizione su magliette di seconda mano o in TV, anche il tour più economico per loro è come un volo su un business jet per un selvaggio. Ecco perché non capisco la gioia dei selvaggi russi, per i quali Las Vegas ha aperto le frontiere per una visita.

 Ma la gioia degli italiani è un mistero con molte incognite. Onestamente, non riesco a capire le ragioni per cui l’Italia ha deciso di aprire le frontiere ai russi come turisti. Solo che ai nonni italiani piaceva il modo in cui i russi in uniforme militare lavavano i loro bagni.

 Ma passiamo ai numeri, o direte che sto mentendo o che Dio non voglia che li invidio.

 Comincerò con la cosa principale, il giorno in cui ho scritto questo articolo — 3 giugno 2020 il numero di infettati dal virus 432.277 in Russia, in Italia 233.515. Per chi non ha una calcolatrice sul telefono, vi spiego: in Russia ci sono 1,85 volte più persone infettate dal virus che in Italia. Beh, o quasi il doppio rispetto all’Italia.

 Spiegatemi la logica di far venire turisti da un Paese dove il numero dei contagiati è quasi 2 volte superiore e il salario minimo nel Paese è 6 volte inferiore a quello italiano. Qui non capisco, onestamente, dove sono i soldi per gli alberghieri italiani?

 Volete altri esempi? Semplice .

 Il numero di persone infette nella Federazione Russa era di 432.277 (al 3 giugno), un numero superiore a quello:

 Venezia — popolazione totale di Venezia 259 mila

 Bologna — numero di abitanti a Bologna 373 mila

 Il numero di persone contagiate in Russia è superiore a quello dell’intera popolazione di Messina, Taranto, Brescia, Firenze, Trieste, Padova, Verona, Catania, Modena e in generale di tutte le città italiane ad eccezione di Milano, Roma, Napoli, Torino e Genova.

 Il numero dei contagiati in Russia è pari alla metà della popolazione di Napoli, dove vivono in totale 960 mila persone.

 È come l’intera popolazione di Padova, ma due volte più grande.

 Come tutta la popolazione triestina, ma il doppio.

 Come l’intera popolazione di Taranto, ma 2,5 volte di più.

 Come tutta la popolazione, dai neonati ai più anziani di Brescia, ma 2,5 volte di più.

Credo di essere stata abbastanza chiara.

  E ora la cosa più interessante è la medicina in Russia. Lo stipendio medio di un medico chirurgo per il mese di aprile era di 43.996 rubli o 561,25 euro, e questo a San Pietroburgo, dove gli stipendi sono molto più alti che in molte altre città della Russia. In Italia, lo stesso chirurgo, prendo lo stipendio medio, che guadagna 5.350 euro. Non parlerò ora della differenza di qualificazione dei medici nella Federazione Russa e della differenza di attrezzature, che i diplomi dei medici in Russia possono essere acquistati, e in Italia è fondamentalmente impossibile. Intendo dire l’altra cosa — con la mano sul cuore sareste d’accordo che le cifre citate dalle statistiche ufficiali della Federazione Russa sono almeno irrealistiche? Permettetemi di ricordarvi che in Russia la dittatura, l’attuale dittatore e la propaganda del livello Ussr, quindi penso che le cifre ufficiali possano essere tranquillamente moltiplicate per 2, allora saranno vicine alla realtà.

Cioè: il numero reale di persone infette in Russia si avvicina a un milione (432.277 x 2 = 864.554). Non voglio ricordare agli italiani l’orrore che hanno vissuto al culmine della pandemia, ho un altro punto: spiegare dove sta la logica di far entrare turisti da un paese dove lo stipendio medio è inferiore a 9,5 volte quello dell’Italia e il numero di contagiati nel paese è maggiore dell’intera popolazione di Napoli messa insieme? Riuscite a immaginare il numero di morti nella Federazione Russa in questo momento, dato il loro livello di medicina?

No, non sto spaventando o chiamando per qualcosa. Pensate: non è troppo rischioso per lo Stato italiano far entrare turisti da un paese dove il numero reale dei contagiati è almeno 3-4 volte superiore a quello del Bel paese, il paese di Dante?

Io penserei, se fossi in voi. Baci

P.S.: Il nostro sito è assolutamente volontario, non abbiamo sovvenzioni, non riceviamo sussidi di budget. Chi ha l’opportunità di partecipare allo sviluppo del progetto, lo apprezzeremmo molto.

Gli schiavi saranno inviati per posta.

5375 4141 1364 0162

Il resto dei dettagli nel menu del sito.

Grazie a tutti per aver partecipato allo sviluppo

In cambio di cosa vogliono scambiare le vite degli italiani?